Ines e l’elefante blu

Prendete tutti il treno e venite assieme a noi a Bolzano! Ospite del Motto Podcast sarà Ines Mair. Una ragazza diventata ipovedente da ragazzina per colpa di una malattia. Non si è però arresa e fin dai giorni di ricovero in ospedale ha iniziato a disegnare e a leggere come non mai! Ci spiegherà cosìContinua a leggere “Ines e l’elefante blu”

Lezione di italiano in Turchia

Sito web della Yasar University Venerdì 21 Maggio, Roberto è stato ospite di una classe di italiano della Yaşar University che si trova nella città di Izmir in Turchia. Attraverso una piattaforma web, si è svolta una piacevole lezione di italiano assieme alla super docente Marzia Busan e ai suoi quattro fantastici studenti NUR, NURCY,Continua a leggere “Lezione di italiano in Turchia”

La danzatrice che non entrava in scena

Oggi il Motto Podcast intervista Filippa Tolaro. Sciatrice, attrice e danzatrice non vedente con molte cose da raccontare.Se pensate che, per chi non vede, sia difficile recitare o danzare su un palco, allora ascoltate quello che Filippa ha da raccontare.Inoltre, piccolo viaggio a Sapporo in Giappone, sempre in compagnia della nostra ospite. Sedetevi comodi eContinua a leggere “La danzatrice che non entrava in scena”

Un sorriso da sogno

Summary Un sorriso da sogno Ascolta su Apple Podcast Per la quindicesima puntata del Motto Podcast un altro grande ospite: deborah Tramentozzi, nota tiflologa non vedente italiana. Ci parlerà della sua passione per l’arte e di come grazie ad un suo sorriso la vita le sia cambiata all’improvviso e come stia facendo il lavoro deiContinua a leggere “Un sorriso da sogno”

Toccare che passione!

Summary Un altro ospite speciale per la nuova puntata del Motto Podcast! In compagnia di Antonella Bretschneider parliamo della fruibilità delle opere d’arte per i disabili della vista, di musei inclusivi e ovviamente di arte giapponese! Super sorpresona natalizia nel gran finale in cui Antonella ci insegna a creare delle piccole decorazioni da mettere sopra,Continua a leggere “Toccare che passione!”